Neppure noi restiamo a guardare

Il 30 marzo scorso l’agricoltore Silvano Dalla Libera, agricoltore friulano che legittimamente deciso di seminare il mais Ogm Mon810 nei suoi campi – ha subito un violento attacco da parte di una decina di attivisti anti ogm di GlobalProject, soi disant ambientalisti, a volto coperto naturalmente. Sono entrati nel giardino, gli hanno riversato un container di letame all’entrata, imbrattato i muri di casa con delle scritte, lanciato fumogeni, rovinato la semina.

In una specie di avvertimento di stampo mafioso travestito da lotta per difendere l’ambiente, con una video testimonianza diffusa su YouTube questi criminali – non mi viene altro termine per definirli al momento – affermano: “Noi abbiamo deciso di non restare a guardare” per rivendicare le loro azioni contro una persona che combatte oggi quella che purtroppo è diventata una piccola-grande battaglia per la libertà.

Ecco – ed è un invito – noi persone civili facciamo altrettanto: non restiamo a guardare, facciamo sentire la nostra voce (anche flebile, come la mia), il nostro peso (chi ce l’ha), la nostra indignazione e condanna verso azioni di una simile violenza e anche verso chi, con il proprio potere politico (e parlo dei nostri ministri, della presidente della Regione Debora Serracchiani) fa costantemente da sponda a simili, ignobili, azioni.

Credo di essere molto distante dal pensiero politico di Dalla Libera (e da quello di Giorgio Fidenato che, come lui, si batte per la semina libera di OGM), ma in questa battaglia mi schiero dalla sua parte, perché è una battaglia civile, di buon senso e anche di libertà.

Neppure noi restiamo a guardare, e diciamo basta, una volta per tutte, a una simile, arrogante, violenza.

#iostoconDallaLibera

AGGIORNAMENTO: i vandali sono stati arrestati, Regione Friuli Venezia Giulia e Ministero dell’Ambiente hanno preso le distanze da loro (e ci mancherebbe…)

Annunci

15 pensieri su “Neppure noi restiamo a guardare

  1. Al di là dell’aggressione, però, mi sorgono spontanee le domande: come mai il contadino sente il bisogno di seminare sementi OGM? Che vantaggio hanno questi tipi di sementi in generale ed il Mon810 in particolare? Sa il contadino che così facendo contaminerà i campi degli eventuali confinanti? Le normative regionali in Italia non impedirebbero la coltivazione OGM (malgrado l’Europa permetta tale tipo di coltivazioni).

    Mi piace

    • In soldoni e senza pretesa di essere esaustivo e dettagliato:

      Il bisogno è quello di avere un prodotto migliore secondo i parametri che decide l’agricoltore in base al mercato (per banalizzare). Ogni volta che si semina una varietà nuova (che sia o meno OGM) si cerca di avere un prodotto migliore che risponda al meglio alle caratteristiche che cerca il mercato. Gli OGM in questo non sono niente di nuovo rispetto a ciò che si è sempre fatto con gli incroci, sono solo più sofisticati se vogliamo, frutto di una tecnologia che in sé non è ne buona ne cattiva.

      Il Mon810 è resistente a una particolare infestazione (quella da piralide) che poi porta il mais ad essere attaccato da una muffa e, di conseguenza, a perdere il raccolto. Negli ultimi anni il clima bizzoso ha comportato grossi problemi ai produttori di mais nostrani da questo lato. Il Mon810 permette di ridurre di parecchio tali attacchi in modo naturale riducendo l’uso dei pesticidi ad hoc.

      Non contamina i campi altrui, ci sono delle regole per seminare OGM ed è stato provato che rispettandole non si corre alcun pericolo (se di pericolo vogliamo parlare).

      Sulle normative: l’UE vieta agli stati membri di non autorizzare la semina di varietà che essa ha già autorizzato.

      Mi piace

      • I sospetti di Flanker sono più che fondati.
        Probabilmente la Monsanto, o chi per lei, finanzia con una barca di soldi la Futuragra con l’intento di far espandere il polline delle loro piante OGM a macchia d’olio contaminando le altre colture creando così altre piante zombi.

        Chi non ammette che le aziende come la Monsanto non vogliano monopolizzare l’agricoltura attraverso le loro sementi o è in malafede o è molto stupido. I contadini indiani che si sono impiccati per via dei debiti contratti con la Monsanto hanno già avvertito il mondo dell’errore che si sta commettendo.

        Mi piace

  2. Gentile Alessandro, che prove ha per dire che Futuragra è al soldo di Monsanto? Cosa sono le piante zombi? Quali dati ha sugli impiccati in India per dire cose simili?

    Per cortesia, quando muoviamo accuse infamanti verso qualcuno cerchiamo almeno di fornire delle prove consistenti, se no si finisce nel campo delle speculazioni senza senso.

    Mi piace

  3. Signor Doppok, lei fa disinformazione, o lei è poco intelligente ma in buonafede o lei è poco intelligente e in malafede
    1) Migliaia di agricoltori indiani si sono suicidati perché entrati nell’inganno OGM della Monsanto

    Mi piace

  4. 3) Vanda Shiva – Gli OGM distruggono il pianeta

    Signor Doppok, lei fa disinformazione, o lei è poco intelligente ma in buonafede o lei è poco intelligente e in malafede

    Mi piace

  5. 4) Reati di concussione della Monsanto – Relazioni tra Monsanto e politica

    Signor Doppok, lei fa disinformazione, o lei è poco intelligente ma in buonafede o lei è poco intelligente e in malafede

    Mi piace

  6. 5) Quadro generale del modo di agire della Monsanto

    Signor Doppok, lei fa disinformazione, o lei è poco intelligente ma in buonafede o lei è poco intelligente e in malafede

    Mi piace

      • Vandana Shiva l’ho già vista, così come ho visto tutto il mondo secondo Monsanto. C’è (purtroppo, perché una volta gravitavo in quelle posizioni) molto da dire, quando e se vorrai parlarne per me non ci sono problemi 😀

        Mi piace

  7. Cortese Signor Alessandro,
    non ho potuto fare a meno di notare la portata dei suoi video e la loro precisione nel descrivere il problema in questione. purtroppo (e per fortuna) ultime simulazioni virtuali hanno dimostrato che le piante “mutate artificialmente”, al contrario di quello che si pensava finora, invece di diffondere il morbo zombie tendono a combatterlo. anche con molta efficacia. fonte:

    notare come la famosa società di ricerca che ha contribuito a questo dettagliatissimo video (questa è solo una presentazione, non avrà difficoltà a trovare materiale più peculiare) alla selezione con tratti sviluppati dal morbo e dalle piante mutate per combatterlo.

    Mi piace

Dì la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...